Da ieri Massimiliano Mirabelli ha ottenuto l’investitura ufficiale: il futuro sarà rossonero. Addio all’Inter e ai colori nerazzurri, per sposare un progetto che lo vedrà protagonista sull’altra sponda del Naviglio. Nel Milan sarà il direttore sportivo, ma continuerà ad occuparsi in maniera molto concreta dell’opera di scouting, il suo pezzo forte.

Il Corriere dello Sport racconta così il suo lavoro in nerazzurro, spiegando cosa potrà apportare al nuovo Milan cinese: “All’Inter ha affiancato Fassone e Ausilio dal 2014: a lui va accreditata la creazione di uno staff giovane e molto dinamico che ha consegnato al management nerazzurro una lista di campioni di alto profilo. Murillo, Perisic, Brozovic, Gabigol sono i segni tangibili della sua competenza. Ma Mirabelli e il suo team hanno messo nel mirino anche Gabriel Jesus, Bentancur, Tielemans, Brekalo e Grujic. Si dice che sia stata proprio di Massimo Mirabelli l’unica relazione negativa arrivata sul tavolo di Fassone su Geoffrey Kondogbia, conteso a suon di milioni di euro al Milan nell’estate 2015…

Il modus operandi di Mirabelli dovrebbe rivoluzionare in maniera radicale le abitudini mercantili del club rossonero. La rete di osservatori e talent-scout verrà notevolmente potenziata con una presenza capillare non solo sui principali e più frequentati palcoscenici internazionali. Confermata la linea del made in Italy e, soprattutto, quella del ringiovanimento, verrà privilegiata l’attenzione sul mercato sudamericano dove Mirabelli agirà in prima persona trascorrendo lunghi periodi di tempo a «caccia» di nuovi talenti”.

FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it