Handanovic 5,5: Bellissimo il primo gol di Karamoh, meno imparabile il secondo di Gervinho dove è un po’ lento a andare a terra. Non era imparabile.

Skriniar 6: Si trova in una difesa del tutto nuova ma sul centrodestra si esprime meglio. Viene preso in mezzo sul gol del 2-1.

Godin 5,5: Meno a suo agio da centrale nei tre, recupera tanti buoni palloni nel primo tempo ma è in ritardo su entrambi i gol.

Bastoni 5,5: Si fa saltare troppo facilmente da Karamoh in occasione dell’1-2 e in generale non è troppo preciso oggi.

Candreva 7: Gol e assist per Antonio che sembra rigenerato da Conte ma che continua a non migliorare i propri difetti in fase di velocizzazione dell’azione offensiva.

Gagliardini 6,5: Quantità e qualità oggi, si inserisce spesso bene e arriva anche alla conclusione.

Brozovic 5: Un suo retropassaggio corto serve Karamoh che pareggia, si fa superare da un lancio lungo con troppa superficialità e Gervinho segna sul prosieguo dell’azione. Paga probabilmente le troppe partite.

Barella 7: Lui a differenza di tutti gli altri non ha bisogno di rifiatare, corre per due e giganteggia fisicamente contro ogni avversario.

Biraghi 5: In generale troppo timido, quando gli capita una buona palla in area la liscia per due volte.

Lautaro 6,5: Continua a vivere un momento di forma strepitosa, vince ogni duello fisico. Conte sceglie di rinunciarvi per l’assedio finale, ma la scelta non ripaga.

Lukaku 7: Oltre al pesantissimo gol del pareggio, gioca una prestazione migliore rispetto alle ultime, riuscendo a dialogare molto di più coi compagni.

De Vrij 6,5: Entra al posto di Godin e mette ordine alla difesa anticipando tutti e facendo ripartire l’azione velocemente.

Esposito 6: Perde tanti palloni, si fa ammonire e sfiora l’eurogol. All’ultimo secondo toglie il pallone dalla testa di Lukaku.

Politano 6: Entra al posto di Gagliardini per l’assedio finale ed effettivamente dà una bella scossa. Peccato che dopo pochi minuti tutti gli avversari gli abbiano già preso le misure e non riesce più a saltare nessuno. Spreca una punizione da ottima posizione.

Conte 6: Era una partita fondamentale da vincere e lui lo sapeva bene, non esaspera il turn-over concedendo riposo soltanto a De Vrij e Asamoah, ma l’impressione è che con un Lautaro in questo stato di grazia, toglierlo sia un reato. Sopratutto quando c’è da recuperare il risultato.