HANDANOVIC 6: Non deve fare grandi interventi ma risponde sempre presente quando c’è da farsi sentire in area

D’AMBROSIO 6: Meglio in fase offensiva che in fase difensiva. Se la cava soprattutto quando la partita si incattivisce

MIRANDA 6,5: Gestisce bene il pacchetto arretrato, con autorità e autorevolezza

MURILLO 6,5: E’ tornato grintoso e concentrato, non sbaglia un intervento

ANSALDI 5,5: Prova ad appoggiare Perisic ma sbaglia tantissimi passaggi semplici e cross. Espulsione ingiusta

GAGLIARDINI 6,5: Cresce in maniera esponenziale alla distanza. Domina nella fase finale sotto il diluvio

BROZOVIC 6: Tocca centomila palloni, questo è vero. Però ne sbaglia complessivamente troppi

CANDREVA 6,5: E siamo a 11. Sono 11 i gol dell’Inter che l’hanno visto coinvolto: 5 gol e 6 assist. Anche oggi decisivo

BANEGA 5: Il terreno pesante non lo favorisce. Si inserisce poco, appoggia poco gli attaccanti e quando imposta è spesso impreciso

PERISIC 6: Prova a fare il vuoto sulla sinistra, ci riesce a tratti

ICARDI 5,5: Si mangia due gol non da Icardi. E se sul primo è stupendo comunque il movimento, sul secondo l’errore è madornale

JOAO MARIO 7: Entra e spacca la partita. Al di là del gol, dimostra di poter dominare anche su campi pesanti. Non perde un pallone e gestisce la squadra con sagacia

KONDOGBIA, SANTON SV: Entrano per la bagarre finale e non tirano indietro la gamba

PIOLI 7: La squadra non stecca più le partite che in passato sbagliava costantemente. E’ matura, sicura e sa aspettare il momento giusto per colpire. Letale, ha cambiato la mentalità