L’Inter pareggia con il Trabzonspor e con il contemporaneo successo del Lille con il Cska è già qualificata agli ottavi e conquista matematicamente anche il primo posto nel girone di Champions. In Turchia finisce 1-1, con i nerazzurri in vantaggio al 18′ grazie a un sinistro di Alvarez. La squadra di casa pareggia al 23′ con Altintop, il cui destro è deviato in maniera decisiva da Samuel. Nella ripresa, palo del Trabzonspor con Mierzejewski (76′).

LA PARTITA
La serata, per l’Inter, si mette bene prima ancora che la partita cominci: il successo del Lille a Mosca, infatti, regala la matematica qualificazione ai nerazzurri che poi completano l’opera pareggiando 1-1 sul campo del Trabzonspor. Un punticino, ottenuto con fatica, che garantisce matematicamente il primo posto nel girone. Un punticino, fondamentale, che tra due settimane (con il Cska) consentirà agli uomini di Ranieri di rifiatare. Bene così visto il calendario a dir poco intasato, cui si aggiungono l’emergenza infortuni e i problemi in campionato.

L’Inter, inevitabilmente condizionata dal risultato di Mosca, parte piano e col freno a mano tirato più che mai. Ranieri, dopo l’ottimo secondo tempo con il Cagliari, lancia Alvarez dal primo minuto. Lo schieramento, più che un 4-3-3 con il giovane argentino e Zarate larghi in attacco, è un 4-5-1 bello e buono dove i due esterni di centrocampo sono pronti a supportare Milito in fase d’attacco. Cambiasso si piazza davanti alla difesa, Stankovic e Zanetti guidano il centrocampo che, però, nonostante la superiorità numerica va spesso in affanno nei primi minuti. I turchi hanno bisogno dei tre punti e caricano a testa bassa fin da subito, l’Inter regge e, alla prima occasione, passa grazie al più elementare degli schemi calcistici: uno-due tra Alvarez e Milito, la difesa del Trabzonspor resta a guardare e l’ex Velez appoggia in rete col piatto mancino. Tutto facile, troppo per essere vero. I turchi, infatti, non si scompongono e reagiscono immediatamente. Burak, al 22′, ruba il tempo a Lucio e va vicinissimo al pareggio. L’appuntamento è rinviato di 60 secondi quando Altintop, da fuori area, batte Julio Cesar complice la decisiva deviazione di Samuel.

I nerazzurri rientrano in campo più aggressivi, intenzionati a chiudere in fretta la pratica girone. Tra il 10′ e il 15′ prima Stankovic, poi Zarate, sfiorano il vantaggio. Passano i minuti e più i nerazzurri annusano il profumo del primato, più la squadra retrocede il proprio raggio d’azione. Il Trabzonspor ci prova fino all’ultimo e colpisce anche un palo con Mierzejewski (76′), con Julio Cesar che mai ci sarebbe potuto arrivare.

TRABZONSPOR-INTER 1-1
Trabzonspor (4-4-2):
Tolga; Celustka, Giray, Glowacki, Cech; Serkan (64′ Mierzejewski), Colman, Zokora, Alanzinho (86′ Paulo Henrique); H.Altintop, Burak Yilmaz. A disp.: Onur, Baris Atas, Pavel Brozek, Aykut Akgun, Mustafa. All.: Senol Gunes.
Inter (4-5-1): Julio Cesar; Nagatomo, Lucio, Samuel, Chivu; Zanetti, Stankovic, Cambiasso; Alvarez (89′ Faraoni), Zarate (69′ Coutinho), Milito (86′ Pazzini). A disp.: Castellazzi, Ranocchia, Obi, T. Motta. All.: Ranieri
Arbitro: Atkinson (Ing)
Marcatori: 18′ Alvarez (I), 23′ H. Altintop (T)
Ammoniti: Chivu, Alvarez (I), Glowacki, Serkan (T)
Espulsi: nessuno

Interfans.org è la community dei tifosi dell'Inter. Ogni giorno centinaia di neroazzurri si incontrato sul nostro forum e si informano sulle notizie neroazzurre