Inizia l’era Gasperini all’Inter.

Il nuovo tecnico nerazzurro è stato presentato questa mattina in conferenza stampa alla Pinetina. “In questa prima settimana ho cercato di calarmi subito nella parte, qui c’è tutto per lavorare al meglio – ha esordito l’allenatore – sono convinto che questa è una squadra già molto forte e voglio fare una stagione importante insieme ai giocatori.

Difesa a tre? E’ una novità che potrei proporre, Udinese e Napoli lo scorso campionato hanno fatto una stagione importante con questo modulo.

E’ una alternativa, non un’imposizione, e ho una squadra capace di giocare con tutti i moduli. Tutti i giocatori che ho sanno giocare in più ruoli, lo stesso Sneijder l’anno scorso ha giocato anche in ruoli diversi”.

SU MOURINHO – “No, non mi ha mandato messaggi Mourinho. Comunque non ci siamo mai frequentati molto io e lui, ci siamo incontrati sul campo e c’è sempre stata stima reciproca. Per me è sempre stato un grande allenatore, non solo a livello caratteriale ma anche a livello tecnico . Non posso guardare al passato, l’Inter ha generazioni di allenatori e giocatori importanti. Io devo pensare al futuro e abbiamo già abbastanza impegni, guardare indietro può servirci solo a cercare di ripetere quanto di buono fatto finora. Qui si deve vincere, questo è l’obiettivo e dobbiamo trovare da subito la giusta mentalità”.

DRIBBLING SU CALCIOPOLI – Domanda su Calciopoli, su Facchetti e su quanto possa influire sul suo lavoro: “È una vicenda diversa, dolorosa, questa che riguarda Facchetti. Io però la penso diversamente. Abbiamo l’esigenza e il dovere di pensare esclusivamente al campo, quello che conta veramente e quello che piace alla gente sono i gol, i grandi giocatori e le vittorie e di quello ci dobbiamo occupare”.

ALVAREZ? RINFORZO IMPORTANTE – “Parlo solo di giocatori ufficializzati all’Inter, su di lui però posso dire che sarebbe un rinforzo importante ma la squadra è davvero forte già adesso. Due anni fa ha vinto tutto, sono rimasti tutti i pezzi importanti e già così come ho un gruppo davvero forte. Poi se uscirà qualcosa in più dal mercato vedremo, ma è presto, siamo ai primi di luglio. I numeri dicono che comunque l’anno scorso ha vinto tre trofei ed è arrivata seconda in campionato, quindi è stata competitiva nonostante una stagione non importante di qualche giocatore”.

SU SNEIJDER E MOTTA – “Penso ci sia tutta l’intenzione della società di uscire dal mercato più forte, non meno. Due anni fa andò via Ibrahimovic e la squadra fu rinforzata. La base, ripeto, va molto bene, se poi fosse ulteriormente migliorata ancora meglio, ma di sicuro non scenderemo di livello. Motta e Milito? Mi fa molto piacere ritrovarli qui, chi è venuto dal Genoa ha fatto cose importanti all’Inter e spero di ripetere questo cammino. Motta e Sneijder sono giocatori dell’Inter, ma l’imprevedibilità del mercato vale per tutti”.

ATTACCO? L’INTER HA TANTI IMPEGNI – Troppe punte? Gasperini non crede: ‘”Eto’o, Milito, Pazzini l’anno scorso sono serviti e hanno giocato tutti. L’Inter ha tanti impegni e tante competizioni, è giusto avere una rosa capace di coprire al meglio queste sfide. E’ una squadra questa molto forte anche psicologicamente, ha saputo sempre reagire anche ai risultati negativi. Conosco il valore di tanti giocatori, non solo quelli che ho avuto a Genova”.

IL MILAN? STIMOLO ULTERIORE – “Il Milan l’anno scorso ha vinto meritatamente lo scudetto, a fine stagione però ha avuto qualche difficoltà. Bravi loro a trasformarlo in qualcosa di positivo. Per noi sarà uno stimolo ulteriore fare meglio di loro”

LA JUVE? HO ALLENATO GIOVANI – “Della Juve ho allenato il settore giovanile, non certo la prima squadra. Tanti allenatori hanno cambiato da una panchina all’altra senza problemi, se devo dire a quali colori sono attaccato professionalmente sono quelli rossoblù, del Genoa e del Crotone. Alla Juve ho allenato tanti giovani e ne sono orgoglioso perché ne rivedo tanti nella nazionale di Prandelli” .

PALACIO? CHIEDETE A BRANCA – “Palacio? Dovete chiederlo qui a fianco (a Branca, ndR). E’ un giocatore che piace all’Inter, che ho avuto modo di apprezzare, detto questo chi arriverà dal mercato darà un rinforzo ulteriore alla forza del gruppo, che considerò già di

Interfans.org è la community dei tifosi dell'Inter. Ogni giorno centinaia di neroazzurri si incontrato sul nostro forum e si informano sulle notizie neroazzurre