12.00 Parte la diretta da Nyon

12.04 Partono le immagini delle 16 squadre qualificate agli ottavi

12.07 Viene presentato Paul Breitner, leggenda del Bayern Monaco e Giorgio Marchetti, responsabile del sorteggio UEFA

12.11  Breitner parla dell’Allianz Arena, lo stadio che ospiterà la finale: “Il Bayern farà di tutto per giocare in casa la finale”. I dirigenti bavaresi fanno i dovuti scongiuri.

12.13 Vengono presenate le teste di serie: Inter, Chelsea, Real Madrid, Barcellona, Benfica, Arsenal, Apoel Nicosia, Bayern Monaco”. Le seconde dei rispettivi gironi: “Cska Mosca, Bayer Leverkusen, Lione, Milan, Basilea, Marsiglia, Zenit San Pietroburgo, Napoli”.

 12.15 Primo ottavo di finale: Lione-Apoel Nicosia

12.16 Secondo ottavo di finale: Napoli-Chelsea

12.17 Terzo ottavo di finale: Milan-Arsenal

12.18 Quarto ottavo di finale: Basilea-Bayern Monaco

12.19 Quinto ottavo di finale: Bayer Leverkusen-Barcellona

12.20 Sesto ottavo di finale:  Cska Mosca-Real Madrid

12.21 Settimo ottavo di finale: Zenit-Benfica

12.22 Ultimo ottavo di finale: Inter-Marsiglia

12.25 L’Inter sfiderà l’Olympique Marsiglia. Avversario ampiamente alla portata.

12.32 Bigon, ds del Napoli: “Sfida affascinante contro una supercorazzata. Sarà difficile”

12.33 Dossena: “Dopo le spagnole, c’è il Chelsea. In difesa è in difficoltà, ma sicuramente a gennaio interveranno sul mercato”.

12.36 Figo: “Difficile giocare a Marsiglia, tifosi caldi. Giocatori di nazionalità diversa che vogliono dare spettacolo”.

12.36 Rui Costa, dirigente del Benfica: “Temevo parecchio le italiane”

12.39 Figo: “Vargas? Mi piace tantissimo”

12.42 Allegri: “L’Inter ha preso la squadra più semplice”

12.47 Paolillo: “Dobbiamo pensare a partita per partita, la fame c’è ancora anche se bisogna essere realisti e pensare alle difficoltà. L’Inter deve seguire tutti gli obiettivi, non dobbiamo rinunciare a niente. Dobbiamo migliorare in campionato e recuperare il torneo perso. Siamo i più felici tra le italiane? Siamo sereni perché c’è la volontà di far bene. Le avversarie si equivalevano tutto sommato. Il 22 febbraio viene prima di Inter-Napoli, sarà dura. Tutti i commentatori e i giornali prima dello Schalke ci davano per fortunati, ma sappiamo com’è andata. La squadra è cresciuta? Più che le due vittorie, c’è stato un buon livello di gioco, tanta corsa. Questo è fondamentale per essere ottimisti, le analisi vanno fatte però partita per partita. Milito? I cannonieri hanno tutte queste fasi, speriamo di essere alla fine di questa fase”.

12.50 Si giocherà il 22 in trasferta e il 13 di marzo a San Siro.

12.56 Zanetti: “Il Marsiglia non è un avversario facile. Non dobbiamo sottovalutarli, hanno ottimi giocatori e un allenatore che conosce molto bene il campionato italiano. Speriamo di arrivare al meglio a questa difficile sfida”.

12.58 Bergomi e Marchegiani: “70% Inter, 30% Marsiglia”.

13.00 Ranieri: “Sarà una bella sfida tra Inter e Marsiglia e tra me e Deschamps: lui mi ha già buttato fuori nel 2004 quando allenava il Monaco e io ero al Chelsea, ora voglio la rivincita. Una valeva l’altra, vi dirò se sono soddisfatto dopo le due partite: l’importante sarà  più che altro vedere come arriveremo ai match, fisicamente e mentalmente, perché‚ poi noi possiamo giocarcela con tutti”.