De Boer ha respinto le ombre che si allungano sulla sua panchina. Come racconta l’inviato Massimiliano Nebuloni: “Sente ancora la fiducia della società. Da parte di Suning c’è massima fiducia, sapevano che il progetto richiedeva tempo e tutto questo fa parte dell’ordine delle cose. De Boer ha mandato dei messaggi: 28 giocatori sono tanti, la rosa è troppo numerosa e costruita da altri. Le colpe sono di chi ha lasciato che la situazione degenerasse ad agosto, con il cambio in corsa. Inevitabile che l’olandese dopo le tante critiche ricevute internamente ed esternamente si sia difeso. Sente forte il supporto della parte di società che lo ha scelto, esonerarlo sarebbe come ammettere il fallimento della scelta. De Boer si aspetta di vedere una reazione importante da parte della squadra. L’orientamento di Thohir è quello di non cambiare subito allenatore e di consentirgli di dimostrare nelle prossime partite. Chi c’è a Milano non ha l’autorità per poter decidere, evidentemente. Domani sera ci sarà tutto lo stato maggiore dell’Inter.”

(Sky)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it