Luciano Spalletti ha parlato ai microfoni di Premium Sport al termine di Cagliari-Inter: “Secondo me l’Inter ha giocato una partita da squadra forte, perché abbiamo avuto delle difficoltà. Mauro ha preso una botta all’inizio, non riusciva a muoversi come voleva, abbiamo sofferto anche la loro determinazione nei duelli, si buttavano come nel fuoco e abbiamo avuto modificare qualcosa. Il Cagliari ha fatto un ottimo inizio e noi ci siamo dovuti adattare. All’inizio siamo andati diritti con il vestito che pensavamo potesse essere corretto per questa squadra, ma è chiaro che in alcuni momenti si debba modificare qualcosa. Metterci a specchio ci ha aiutato, nel secondo tempo siamo tornati poi a quattro dietro e questo ci ha aiutati a tornare a giocare un bel calcio. Candreva? Non deve ascoltare le critiche, deve ascoltare noi perché dentro la squadra nessuno lo ha fatto. Ha qualità, ha corsa, reazioni anche quando sembra non ce n’abbia più. E’ un giocatore dentro la squadra, forte, che a noi interessa parecchio. Non trovo differenza fra quello che ha fatto con l’Italia e quello che fa con noi, ma è chiaro che poi emergono dei meccanismi di squadra, la differenza è quanto tempo poi ti alleni con il reparto. Stasera loro ci hanno aggredito in maniera violenta, tanto è vero che nella ripresa sono stati costretti a cambiare qualcosa. A chi offrirei un caffè? Pago la cena a tutta la squadra. Senza tregua? Noi siamo in una classifica di grandissima qualità e basta fallire un turno per ritrovarsi quinto o sesto”.

Commenta per primo!

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it