Luciano Spalletti, dopo la vittoria sull’Hellas Verona, ha parlato ai microfoni di SkySport. Queste le parole dell’allenatore dell’Inter:

-L’Inter non era mai arrivata così in alto nella sua storia neanche Mourinho, è motivo di contentezza?

No, quello che è un dato di fatto e vanno fatti i complimenti ai giocatori perché ci sarà poi un discorso rispetto alla storia dell’Inter in quello che hanno fatto stasera. Giusto dargli il merito di quello che hanno portato a casa. La gara non è stata facile e abbiamo vinto anche passando da momenti difficili.

-Si è agitato per le mancate occasioni concretizzate a inizio secondo tempo…

Tenere palla di più, riuscire a giocarla fino alla fine, ma dopo il rigore è subentrata difficoltà , frenesia, timore di non farcela a tenere palla. Siamo andati a giocare sul portiere pur di non buttarla via, c’è quel passaggio tra perdere palla e tenerla in cui si perde qualche pallone ed è un discorso che si può accettare.

-Stabilità nella formazione, si deprime qualcuno?

Non vedo il motivo. Gli allenatori mettono in campo la formazione più corretta, poi loro sono professionisti e si devono allenare. Ci servivano certezze, meglio perdere qualche punto? Penso di no. Bisogna trovare la quadratura e far sentire dei giocatori importanti, riuscire a farli scoprire leader della squadra. Cerco di parlarci con i miei e mi sembrano tutti molto stimolarti e contenti del lavoro che stiamo facendo anche se aspettano di giocare per dare il loro contributo.

-Hai convinto Perisic a fare un lavoro straordinario anche indietro. Cosa gli hai detto?

Fa recuperi di ottanta metri in apnea in cui dà metà strada a tutti per ridare equilibrio alla fase difensiva o per recuperare palla che per noi sono fondamentali. Anche Candreva ne ha fatti diversi, anche Icardi rincorre gli avversari e fa squadra corta. Bisogna farlo quando non riusciamo a fare bene in avanti o quando non gestiamo bene il pallone e in questo i miei sono eccezionali. E’ gioco di squadra, comportamento di squadra: qualche voto lo do anche io negli spogliatoi.

-Pagelle?

Questa sera sono entrati nella storia dell’Inter, dieci a tutti. La solita Inter, dieci.

-Icardi ha fatto grande recupero in difesa, a volte vince le partite da solo, ma stasera ha fatto meno bene…

Eccezionale stasera, si è mosso benissimo sui palloni messi in area di rigore, tra area piccola e grande. E’ stato marcato bene, a volte si è fatto trovare libero. E’ quello che deve fare. Non ha vinto le partite da solo, ha vinto le partite insieme ai compagni: non è così, per voi le vincono da soli i giocatori. Si allenano tutti alla Pinetina e si allenano tutti allo stesso modo: contano la vittoria e la squadra e non solo i gol di uno o dell’altro. Speriamo che il palo di stasera non metta in discussione il nostro record di fortuna.

(Fonte: SkySport)

----
FcInter1908.it è il sito di notizie sull'Inter. Collegati per rimanere informato sul mondo neroazzurro. Clicca per visitare fcinter1908.it