VERONA – Quello di stasera sarà il cinquantesimo confronto tra Verona e Inter in serie A: finora, l’Inter è in vantaggio sulla squadra veneta con 27 successi contro 4; 18 sono invece i pareggi.  Nelle ultime nove sfide, il Verona ha raccolto un solo punto e nelle ultime otto partite, l’Inter ha sempre segnato almeno due gol (le reti in totale sono 21).

Qui INTER – Con Juan Jesus ancora squalificato, Mazzarri può sorridere per il rientro di Samuel al centro della difesa. The Wall non è al massimo della forma e dovrebbe partire dalla panchina, lasciando la leadership del reparto arretrato a Ranocchia. Ai fianchi del centrale della Nazionale vedremo gli ottimi Campagnaro e Rolando, autentica sorpresa di questa stagione. A centrocampo, Mazzarri ha dichiarato che Hernanes non è al top della forma, ma il suo ruolo di talismano e l’assenza per infortunio di Alvarez gli regaleranno comunque un posto da titolare. In mediana giocherà Cambiasso e il terzo di centrocampo sarà Guarin. Sugli esterni, spazio ai titolarissimi di stagione Jonathan e Nagatomo. Davanti, accanto all’inamovibile Palacio, ancora spazio a Icardi.

Qui VERONA – La squadra rivelazione di Mandorlini sta disputando una stagione entusiasmante: 40 punti raccolti finora (soltanto 4 meno dell’Inter), frutto di 12 vittorie e 4 pareggi. Il Verona è una squadra che segna tanto (43 gol, appena uno meno dell’Inter), ma al contempo subisce troppo (44 reti, quarta peggior difesa del torneo). Mandorlini schiera i suoi con un 4-3-3 molto offensivo che ha perso smalto con la cessione di Jorginho al Napoli. Per la partita di stasera, Mandorlini non avrà Gomez, colpito da un’infiammazione al ginocchio. La difesa a 4 sarà composta da Cacciatore, Maietta, Moras e Albertazzi: quest’ultimo non è al cento per cento. A centrocampo, spazio in regia per Donadel, spalleggiato da Romulo e Marquinho. In attacco i clienti più scomodi: sarà interessante seguire il duello fra Ranocchia e il redivivo Toni, mentre il giocatore più pericoloso, Iturbe (al centro di voci di mercato che riguardano un interessamento dell’Inter) opererà nella zona di competenza di Rolando. A completare il tridente sarà uno tra Jankovic e Martinho.

Probabili formazioni – VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Maietta, Moras, Albertazzi; Romulo, Donadel, Marquinho; Iturbe, Toni, Jankovic (Martinho). All. Mandorlini. INTER (3-5-2): Handanovic; Campagnaro, Ranocchia (Samuel), Rolando; Jonathan, Guarin, Cambiasso, Hernanes, Nagatomo; Icardi, Palacio. All. Mazzarri.