Dopo aver iniziato e concluso il girone con una sconfitta interna, l’Inter si appresta a fare il proprio ingresso agli ottavi di finale come prima della classe: venerdì 16 dicembre alle 12.00, appuntamento con l’urna di Nyon dove si conoscerà il nome dell’avversario . Sembrano quasi essere tornati i tempi di una volta, quando l’Inter zoppicava in campionato ma superava con facilità il girone (per poi essere puntalmente buttata fuori agli ottavi). Le squadre che si potranno incontrare non sono affatto irresistibili, peccato però che questa squadra riesce a soffrire contro chiunque. E allora si spera in un prosperoso mercato di gennaio, nella speranza di invertire la rotta con qualche giocatore di qualità. Ma andiamo ad analizzare nel dettaglio le possibili sfidanti, provando a capire contro chi l’Inter potrebbe incontrare maggiori difficoltà:

Basilea – Sulla carta è l’avversario più debole, ma nella realtà potrebbe rivelarsi molto più ostico di quanto si pensa. Ha letteralmente buttato fuori il Manchester United, sfruttando le ripartenze, il muro difensivo e il calore del proprio pubblico. Rooney e compagni hanno fatto tantissima fatica a trovare spazi, finendo così per soccombere sotto i colpi dei talentuosi Frei e Streller. Per quest’Inter dissanguata sembra comunque un avversario alla portata, i precedenti poi tra le due squadre fanno sorridere i nerazzurri (chiedete ad Adriano).

Zenit San Pietroburgo – La squadra di Spalletti ha incontrato non poche difficoltà durante il girone. Alla fine però, aiutata da un ottimo Malafeev (il portiere) i russi hanno fatto della difesa la propria forza, vanificando gli attacchi avversari. Non tantissima fantasia davanti, Danny non è un funambolo ma è un attaccante completo. E poi c’è Mimmo Criscito, accostato all’Inter, prima del suo trasferimento allo Zenit: probabilmente con il terzino ex Genoa, i problemi difensivi si sarebbero minimamente ridotti.

Bayer Leverkusen – Più si scorre l’elenco delle “papabili”, più il livello di difficoltà sale. Le aspirine di Dutt hanno tutte le carte in regola per mettere quest’Inter in difficoltà. Forza fisica, ripartenze a raffica e stadio calorosissimo. La loro qualificazione non è stata una sorpresa: nella Bat Arena (stadio da trentamila posti), si sono dovuti arrendere persino Drogba e compagni.

Marsiglia – Arrivano agli ottavi al “fotofinish” dopo una grandissima rimonta sul Borussia Dortmund da 2-0 a 2-3. Squadra tosta ed esperta, gode di elementi particolarmente insidiosi come Ayew. La squadra di Deschamps si rivelerebbe una spina nel fianco per la difesa nerazzurra: chissà però se con il ritorno di Maicon, Forlan e Sneijder i pronostici non si possano rivelare molto più semplici di adesso.

Lione – Altra squadra francese ad approdare agli ottavi. E’ la più esperta delle 5, l’Inter non la affronta dal lontano 1998, quando si giocava la Coppa Uefa. Gode di ottime individualità: Cissokho,Bastos, Gomis, Gourcouff, Lisandro Lopez. L’Inter potrebbe trovare non poche difficoltà nella doppia sfida. Anche in questo caso, come i connazionali di Marsiglia, hanno raggiunto una qualificazione insperata, andando a vincere 7-1 a Zagabria, eliminando così l’Ajax (per differenza reti).

Nel sondaggio sul forum “Quale avversaria per gli ottavi?” è ovviamente il Basilea la squadra che i tifosi vogliono incontrare con il 44% delle preferenze.  Anche perchè gli svizzeri, tecnicamente sono decisamente inferiori alle altre. Qualcuno teme lo Zenit , ma c’è chi preferisce l’avversario più forte. L’opinione più comune è che questa squadra possa perdere con chiunque, e di conseguenza non ci sono particolari preferenze.