Viareggio (LUCCA) – Comincia oggi l’avventura della formazione primavera dell’Inter nella prestigiosa vetrina della Viareggio Cup. A partire da questa edizione, quattro teste di serie (Inter, Juventus, Milan e Fiorentina) accedono al torneo direttamente dagli ottavi di finale. L’Inter dunque, che ha sempre ben figurato nella manifestazione vincendola in sei occasioni (1962, 1971, 1986, 2002, 2008 e 2011, anno in cui la squadra di Stramaccioni centro il “double” aggiudicandosi anche la Next Generation, la Champions League per le squadre primavera) farà il suo esordio oggi, ad Altopascio alle 18,30, contro i campioni in carica dell’Anderlecht, squadra forte, veloce e abilissima con il pallone, autentico specchio della crescita del calcio belga degli ultimi anni.

Molto sono stati negli anni i giovani che si sono messi in luce proprio nel torneo di Viareggio con la maglia nerazzurra: il più celebre è sicuramente Mario Balotelli, campione e capocannoniere nel 2008. Tra i più recenti, hanno spiccato il volo Livaja (2012, oggi all’Atalanta), Duncan e Mbaye (2012, al Livorno), Longo (2012, al Verona), Biraghi (2011, al Catania), Destro (2010, alla Roma), Donati (2010, al Bayer Leverkusen), Obi (2009, al Parma), Caldirola (2008, al Werder Brema), Biabiany (2007, al Parma), Bonucci (2006, alla Juventus) e Andreolli (2006, tornato quest’anno in nerazzurro).