• Benvenuto! Sei atterrato sul forum dell'Inter più frequentato del web.
    Iscriviti subito per interagire con centinaia di tifosi neroazzurri.
    Ti aspettano giochi a premi e mille altre sorprese.
      Clicca qui per registrarti adesso!

TESSERA DEL TIFOSO (FAQ a pagina 1)

TESSERA DEL TIFOSO (FAQ a pagina 1)

  • Votes: 174 44,5%
  • No

    Votes: 217 55,5%

  • Total voters
    391

VDM85

Stella
Moderatore
19.113
2.044
71
TESSERA DEL TIFOSO (FAQ a pagina 1)

GRAZIE per la FAQ a StefanoTN :giusto

AGGIORNATA A SETTEMBRE 2017

Visto che le domande sulla TdT sono sempre le stesse ho preparato sto documento.
E' frutto di esperienze personali, non è da considerarsi un documento ufficiale ed è fornito "as it is" senza garanzie.
Se notate errori o incongruenze segnalate pure.

Note:
TdT = Tessera del tifoso.

1. Come si fa la tessera dell'Inter?

La tessera del tifoso dell'Inter si chiama "Siamo Noi" e si può sottoscrivere presso le rivendite VivaTicket abilitate o su http://tdt.inter.it
Nel caso sia un rinnovo è necessario prima registrarsi su inter.it, se è la prima volta che la sottoscrivete potete andare su http://tdt.inter.it senza fare altro.

Ha un costo di 10,00 euro.

Documenti necessari per sottoscrivere su inter.it:
1 fototessera (600 pixel x 600 pixel minimo)
Dati della carta di identità (numero, data emissione, data scadenza)
Dati anagrafici (luogo e data di nascita, codice fiscale, indirizzo, etc..)

2. Se sono minorenne..

Stessa procedura di cui sopra, c'è solo una sezione in più dove inserire i dati del tutore.

3. A cosa serve?

La tessera serve per:
* Acquistare i biglietti del settore ospiti di QUALSIASI partita ( vedi punto 15 per "Ma non è stata abolita?")
* Sottoscrivere abbonamenti Inter.
* Acquistare biglietti su inter.it (qualsiasi partita in casa dell'Inter - Campionato, Coppa Italia, Coppe Europee)
* In alcune partite l'Inter riserva un periodo di prelazione per i titolari di tessera del tifoso.

3.1 Quindi ho i biglietti garantiti sempre?

No ma hai sicuramente più possibilità rispetto a chi la tessera non la fa.

4. Quanto ci mettono a farla?

Tempi variabilissimi. Ci sono tifosi che hanno aspettato mesi, alcuni solo un paio di settimane.
Orientativamente in 20-30 giorni la riceverai a casa.

5. Ho la tessera del tifoso della squadra del mio paese. Devo fare anche quell'Inter?

Dipende dall'utilizzo che vuoi farne.

Se vuoi:
- acquistare biglietti sul sito F.C. Internazionale Milano - Sito Ufficiale
- caricare abbonamento Inter sulla tessera
- passare un biglietto dell'Inter da una tessera ad un'altra

L'unica tessera che viene riconosciuta è la tessera dell'Inter "Siamo Noi".

Se vuoi acquistare i biglietti del settore ospiti va bene una tessera qualsiasi, la vendita del settore ospiti non "discrimina" sul modello di tessera. Potete avere una TdT del Siena e acquistare il biglietto settore ospiti di Juventus-Inter senza problemi.
L'importante è che al momento dell'acquisto comunichiate a che squadra appartiene la TdT che volete utilizzare.

6. Ho la vecchia tessera sottoscritta in BPM, vale ancora?

Sì, vale fino a scadenza.
Non è necessario cambiarla prima del tempo.

7. Ho la vecchia tessera e mi sta scadendo che faccio?

Come punto 1 iscriviti su inter.it
Una volta iscritto in "Gestisci la mia tessera" troverai la voce "Sostituzione"

8. Quanti biglietti posso prendere con una tessera del tifoso?

Dipende.
Ci sono fondamentalmente tre casi:
* Prelazione dell'Inter per partite IN CASA. A seconda della prelazione è possibile prendere solo un biglietto ( titolare della tessera ) oppure 4 biglietti. Dipende dalla prelazione della partita, informati su quella.

* Trasferta "standard". Un biglietto per tessera ( quindi solo quello del titolare )

* Trasferta "Porta un amico". Tramite l'opzione "Porta un amico" è possibile acquistare DUE biglietti del settore ospiti. Dev'essere la società di casa ad attivare questa opzione, generalmente lo fanno le squadre "piccole" per evitare che i tifosi della squadra ospite invadano lo stadio invece di stare nel settore ospiti.

9. Ho provato a comprare il biglietto di una trasferta ma al momento di dare confermare ricevo degli errori e non posso procedere!

Controlla bene i dati: scrivere "Gianluca" o "Gian Luca" oppure sbagliarsi tra "Jacopo" e "Iacopo" fa in modo che la tessera non venga riconosciuta.

Se hai controllato bene i dati passa a questa sezione:

1. Le tessera VivaTicket VANNO ATTIVATE A SAN SIRO. Fino all'attivazione NON è possibile acquistare biglietti delle trasferte.
Come si fa l'attivazione a SanSiro? Nelle biglietterie dietro la curva sud ci sono gli sportelli con cartello "Attivazione tessera del tifoso web". Presentati con la tessera e il documento d'identità, consegna alla persona allo sportello. Fine dell'operazione.

2. E' necessario censire le tessere sui vari circuiti ( in alcuni casi viene chiamata 'circolarità' ma il concetto è lo stesso ). "Censire la tessera" vuol dire inserire i dati della tessera ( numero 007... ) e i dati del titolare ( nome, cognome, data e luogo di nascita ).

Circuito ListTicket/Lottomatica: https://www.listicket.com/ticketing/postvendita/circolaritaStep1.html
Circuito Ticketone: entra nella procedura di acquisto, seleziona il settore ospiti e inserisci il numero della tessera. Se non è stata già censita il sito ti proporrà in automatico la form da riempire

9.1 Abito lontano da SanSiro, come faccio ad attivarla senza andare a SanSiro?

Puoi attivarla nei "punti vendita vivaticket "speciali"".
Ad oggi li puoi trovare nella pagina http://www.inter.it/it/servizi_abbonamenti/punti-vendita-attivazione-tessera

La procedura corretta è passare presso il punto vendita indicato con tessera e documento d'identità, puoi contattarli per sentire se accettano altre "procedure".

9.2 E se non posso attivarla a SanSiro e non ci sono punti di vendita speciali vicino a me?

Non puoi utilizzarla per accedere ai settori ospiti.

9.3 La mia tessera è stata attivata a SanSiro o presso un punto vendita. Ma non riesco comunque ad acquistare i biglietti per le trasferte! Sono andato nella pagina del censimento ma mi dà errore, quindi che faccio?

Contatta il Customer Care dell'Inter avendo cura di segnarti prima:
- Il tipo di tessera del tifoso ( BPM / VivaTicket )
- I dati anagrafici del titolare ( nome, cognome, data e luogo di nascita )

E' un problema che non puoi risolvere tu, deve essere l'assistenza a verificare.

10. Ho ordinato la tessera ma non l'ho ancora ricevuta.. Posso utilizzarla?

Allora, per le partite in casa:
- Se sei un abbonato puoi ritirare i biglietti sostitutivi presso la biglietteria indicata dall'Inter.
- Per i biglietti singoli evita, puoi ritirare il biglietto sostitutivo fuori SanSiro ma è una procedura lunga.

Per le trasferte:
- Essendo obbligatoria l'attivazione presso SanSiro se non hai ricevuto la tessera non hai potuto attivarla. Quindi niente tessera, niente trasferta. A meno che la trasferta non rientri nel caso 'Trasferta "Porta un amico"' in cui un altro tessera può prendere un altro biglietto e darlo a te.

11. Mi hanno prestato un abbonamento caricato su tessera del tifoso. Come posso fare?

La cessione da tessera può essere effettuata solo su altra tessera, non si può stampare il titolo di accesso (biglietto).
Se sei titolare di TdT dell'Inter puoi fare semplicemente trasferimento del titolo di accesso alla partita sul sito F.C. Internazionale Milano - Sito Ufficiale
A livello ufficiale non puoi entrare con TdT intestata ad altra persona.

In via del tutto ufficiosa:
Ci sono notizie di MOLTISSIME persone entrate a SanSiro con TdT non intestata a loro presentando TdT+carta identità.
Ma non è un comportamento ufficiale, quindi è a tuo rischio e pericolo.

12. Sono residente nella regione Y. Voglio andare a Inter-X in 1°/2° anello rosso/blu/verde/arancio. Mi serve la tessera? Ci sono rischi limitazioni?

Dalla stagione 2011/2012 l'Osservatorio ha imposto limitazioni ESCLUSIVAMENTE ai residenti nel comune/provincia/regione di appartenenza della squadra ospite in OGNI CASO.
Dalla stagine 2017/2018 queste limitazioni dovrebbero piano piano andare a cadere, quindi potrebbe

Questo vuol dire che:
* Un interista veneto dovrà essere titolare di tessera del tifoso per assistere a Inter-Chievo Verona anche se acquista 1° anello rosso.

* Lo stesso interista veneto non avrà bisogno di tessera del tifoso per comprare un biglietto di tribuna Chievo Verona-Inter.

* Lo stesso interista veneto avrà bisogno di tessera del tifoso per comprare un biglietto di settore ospiti a Chievo Verona-Inter.

* (Aggiornamento 2017/18) L'osservatorio potrebbe decidere che a prescindere dalla residenza non è necessaria tessera di alcun tipo.

Quindi dipende dall'avversario, dalla vostra regione di appartenza, dal settore dove volete vedere la partita e dalle limitazioni imposte dell'osservatorio.
Se non siete lombardi, non volete andare in settore ospiti e la squadra che gioca a SanSiro non è della vostra regione la tessera del tifoso non la userete mai.

In via del tutto teorica l'osservatorio può limitare l'accesso ai soli residenti della regione della squadra di casa, agli abbonati/possessori di tessera del tifoso o vietare addirittura la trasferta ai tifosi ospiti ANCHE SE TESSERATI su richiesta della questura.

12.1 Sono residenti nella regione Y. Voglio andare a X-Inter. Mi serve la tessera?

Se vuoi andare in settore ospiti sì, non importa la tua regione.
Se non vuoi andare in settore ospiti e NON sei residente in Lombardia non è necessaria la tessera.
Se non vuoi andare in settore ospiti e SEI residente in Lombardia è comunque necessaria la tessera.
(Aggiornamento 2017/18) Se l'osservatorio dà il via libera non è necessaria nessuna tessera, ma cambia di partita in partita.

12.2 Ma a Lecce/Bari/etc.. il mio InterClub mi ha procurato il biglietto senza tessera del tifoso..

E' una delle classiche "soluzioni all'italiana". Specialmente al sud quando arriva l'Inter la società di casa oltre al settore ospiti riserva altri settori dello stadio ai tifosi interisti della zona. Che però sono venduti come settori di casa, non settori ospiti, quindi non sottoposti al programma "tessera del tifoso".

Questo perchè la tessera del tifoso è poco diffusa e limitare l'accesso agli ospiti ai titolari di tessera vorrebbe dire dimezzare (o peggio) l'incasso.

In altre città ci sono notizie di tifosi che sono riusciti ad accedere al settore ospiti con biglietto di settore diverso e senza tessera del tifoso ma sono "concessioni" della società che preferisce avere i tifosi ospiti raggruppati piuttosto che gruppetti sparsi. Non è una pratica ufficiale ma una pratica ufficiosa, quindi è possibile che alcuni entrino e altri siano rispediti al loro posto, dipende molto dal "culo" e dal numero di persone.
Se si presentano 2 persone è probabile che entrino, se si presentano 50 persone è probabile che vengano rifiutati per evitare precedenti "ufficiosi".

Alcune città al contrario hanno scelto di non fare alcun tipo di concessione.
Si entra in settore ospite solo con tessera del tifoso E biglietto di settore ospiti, su tutte Verona.

13. Voglio comprare un biglietto per una partita su F.C. Internazionale Milano - Sito Ufficiale.. Serve la tessera?

Dipende. Per la vendita riservata ai titolari di tessera del tifoso sì, per la vendita libera no.
In alcune partita la vendita libera NON è abilitata in particolari settori ( es. secondo anello blu ) e serve comunque la tessera del tifoso, questo per evitare che i tifosi ospiti non tesserati si spostino in massa.

14. Voglio farmi la tessera del tifoso per andare a vedere Inter-Milan etc.. E' vero che è più facile trovare biglietti?

L'Inter da qualche anno garantisce ai titolari di TdT un periodo di prelazione sul sito ma tieni comunque conto che i settori più appetibili ( es. 2° verde / 2° arancio / 2° rosso ) hanno comunque forte richiesta. Non garantisce nulla ma sei comunque un passo avanti a chi non ce l'ha..

15. Ho letto che è stata abolita..

Sì e no. C'è un protocollo di intesa per la sua graduale "sparizione"
http://www.figc.it/other/Protocollo_d_Intesa_Il_rilancio_della_gestione_4_agosto_2017.pdf

Ci sono dei "però":
1. Al momento gli abbonamenti dell'Inter passano comunque dalla TdT "Siamo noi". Finchè l'Inter non cambia per fare l'abbonamento / trasferire l'abbonamento è necessaria la tessera dell'Inter.
2. Graduale sparizione vuol dire tutto e niente. E' possibile ad esempio ( partite citate solo a titolo di esempio ndr ) che il settore ospiti di Sassuolo vs Inter sia accessibile senza nessuna tessera mentre ad esempio Hellas vs Inter venga comunque richiesta la tessera. Ad oggi l'unico metodo per avere la certezza di poter accedere a qualsiasi settore ospite di dove giochi l'Inter è fare la tessera.
 

VDM85

Stella
Moderatore
19.113
2.044
71
Cosa è la tessera del tifoso?

Cosa è la tessera del tifoso?

Per ottenere la tessera, ogni tifoso dovra' presentare una richiesta al club di cui e' sostenitore, che la potra' consegnare dopo aver avuto il nulla osta dalle relative questure, che arrivera' solo se il possessore non ha precedenti per fatti violenti. In caso contrario, invece, non verra' rilasciata e, quindi, il tifoso non potra' usufruire dei vantaggi connessi all'uso della tessera.

Nel caso, poi, che un tifoso venga coinvolto in incidenti, la tessera verra' bloccata automaticamente. A rischiare, pero', sono soprattutto le societa': chi non dovesse controllare adeguatamente, infatti, l'esistenza di precedenti e la distribuzione delle tessere, potrebbe addirittura essere escluso dal progetto.

Il 27 maggio del 2008 l'Osservatorio Nazionale sulle Manifestazioni Sportive del Viminale presento' pubblicamente la tessera del tifoso, "una sorta di tesserino di buona condotta - lo defini' all'epoca l'Osservatorio - anche se poi il giudice sportivo squalifica una curva, o determina di far giocare una partita a porte chiuse, quella tessera non servira' a nulla". L'Osservatorio stabili' sempre nel maggio del 2008 che dopo una prima fase di sperimentazione legata ad alcuni club di Serie A, tra i quali Fiorentina, Udinese, Lazio, Roma e Milan, dalla stagione 2009-10, che scattera' il prossimo weekend, ci sara' il via ufficiale che coinvolgera' tutte le societa' di A e B.

Presentata come una sorta di carta di identita', la tessera ha piu' l'aspetto di un bancomat e permettera', tra le altre cose, di accedere allo stadio attraverso corsie preferenziali ai tornelli. Uno strumento di "fidelizzazione" che in poche parole permette alla Questura di attuare verifiche attraverso una procedura standard diramata a livello nazionale con apposita direttiva ministeriale.

http://www.rainews24.rai.it/it/news.php?newsid=128371
 

VDM85

Stella
Moderatore
19.113
2.044
71
Ultras contro la Tessera del Tifoso

Ultras contro la Tessera del Tifoso

Ultras contro la Tessera del Tifoso - chi non ce l'ha non va in trasferta

Ieri la novità: da gennaio 2010 le società che ospitano l'evento non potranno vendere tagliandi a chi non sarà in possesso dell'apposito documento. Oggi la reazione: corteo di protesta a Roma il 5 settembre: "La misura è un reale e incombente pericolo"

ROMA, 16 agosto 2009 - Cinque parole: "no alla Tessera del tifoso": agli ultras non piace, anzi si oppongono proprio all'iniziativa promossa dal ministro dell'Interno Roberto Maroni, che ha fortemente voluto la Tessera convinto che sia il modo migliore per arginare la violenza negli stadi, e anzi sfileranno in corteo a Roma il 5 settembre per dare voce alla loro protesta. Il motivo è evidente: lo strumento ideato dal Viminale punta a fidelizzare i tifosi con i club, responsabilizzando gli uni e gli altri. Ma soprattutto prevede che le società calcistiche non possano vendere biglietti a chiunque sia stato condannato, anche in via non definitiva, per reati commessi in occasione o a causa di manifestazione sportive. Tanto più che, ieri, è stato deciso che a partire da gennaio potranno partecipare alle trasferte solo gli ultras dotati della tessera in questione.

le reazioni — "La tessera del tifoso è un reale e incombente pericolo - hanno sottolineato nel corso di una riunione a Latina i rappresentanti di una settantina di gruppi ultras - tra cui quelli di Roma, Lazio, Juventus, Udinese, Milan, Fiorentina, Siena, Reggina, Udinese, Bari - e per questo è necessario batterci per i nostri diritti, per la nostra libertà e per la nostra passione". Come prima mossa i tifosi hanno organizzato una manifestazione a Roma il 5 settembre (il campionato si ferma per la partita della Nazionale) nei pressi dello stadio Olimpico: nella capitale arriveranno da diverse città italiane con l'obiettivo di trovare una linea comune su cui muoversi nel prosieguo del campionato. E si sta studiando l'ipotesi di uno sciopero delle curve. "Dobbiamo restare tutti univocamente fuori dallo stadio - è stato detto a Latina - con un unico striscione, accanto ai nostri fratelli diffidati che, con la Tessera del tifoso, non potranno mai più accedere a un impianto sportivo".

focolai di violenza — Ma non è soltanto la reazione alla Tessera a preoccupare gli investigatori: secondo le più recenti analisi del Viminale sono ancora 450 i gruppi ultras violenti di cui 234 politicizzati e, tra questi, 61 (nel 2008 erano 58) hanno forti legami con movimenti di estrema destra e 28 sono vicini a formazioni radicali di sinistra. Anche in questo campionato, confermano gli analisti, le tifoserie che saranno seguite con maggiore attenzione sono quelle di Roma, Lazio e Napoli, oltre al alcuni gruppi isolati tra gli ultras di Milan, Inter, Juve e Atalanta. E non è un caso che la prima decisione del Comitato di analisi sulla sicurezza delle manifestazioni sportive del Viminale, sia stata quella di vietare in occasione della prima di campionato la trasferta dei tifosi romanisti a Genova e di quelli bergamaschi a Roma. Restano poi i problemi storici, fra cui la battaglia a tutto campo contro le forze di polizia, da anni ormai i veri nemici di tutti i gruppi organizzati tanto che i servizi segreti, nell'ultimo rapporto consegnato al Parlamento, hanno ribadito che la "contiguità" tra "frange di tifo organizzato ed estremismo politico" è caratterizzata da una "forte avversione nei confronti delle forze dell'ordine" che lascia "ipotizzare, in qualche caso, anche disegni preordinati".

cosi' maroni in conferenza stampa — Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, nel corso della conferenza stampa di Ferragosto tenuta al Viminale al termine della riunione del comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza, ha annunciato di aver firmato una circolare che contiene disposizioni per la stagione calcistica 2009-2010 nella quale prevede che tutte le società di calcio "dovranno garantire la tessera del tifoso a chi la chiederà". Entro il 31 dicembre, ha spiegato il responsabile del Viminale, le società di serie A, B e la lega Pro, dovranno garantire delle "’corsie dedicate" negli stadi per i possessori della tessera del tifoso e dei loro familiari o accompagnatori". A partire dal 1 gennaio 2010, ha poi aggiunto Maroni, le società potranno vendere o cedere a qualsiasi titolo i tagliandi riservati ai settori ospiti esclusivamente ai possessori della tessera del tifoso. Si tratta di misure coercitive, ha sottolineato Maroni, che servono a vincere quelle resistenze di quelle società che ancora sembrano avere difficoltà ad adeguarsi. A partire dal prossimo primo gennaio dunque gli appassionati di calcio potranno seguire la loro squadra in trasferta solo se muniti della tessera del tifoso.

http://www.gazzetta.it/Calcio/SerieA/16-08-2009/ultras-contro-tessera-tifoso-501052813868.shtml
 

DRACULACHIVU26

Prima squadra
722
0
0
Ultras contro la Tessera del Tifoso - chi non ce l'ha non va in trasferta

Ieri la novità: da gennaio 2010 le società che ospitano l'evento non potranno vendere tagliandi a chi non sarà in possesso dell'apposito documento. Oggi la reazione: corteo di protesta a Roma il 5 settembre: "La misura è un reale e incombente pericolo"

ROMA, 16 agosto 2009 - Cinque parole: "no alla Tessera del tifoso": agli ultras non piace, anzi si oppongono proprio all'iniziativa promossa dal ministro dell'Interno Roberto Maroni, che ha fortemente voluto la Tessera convinto che sia il modo migliore per arginare la violenza negli stadi, e anzi sfileranno in corteo a Roma il 5 settembre per dare voce alla loro protesta. Il motivo è evidente: lo strumento ideato dal Viminale punta a fidelizzare i tifosi con i club, responsabilizzando gli uni e gli altri. Ma soprattutto prevede che le società calcistiche non possano vendere biglietti a chiunque sia stato condannato, anche in via non definitiva, per reati commessi in occasione o a causa di manifestazione sportive. Tanto più che, ieri, è stato deciso che a partire da gennaio potranno partecipare alle trasferte solo gli ultras dotati della tessera in questione.

le reazioni — "La tessera del tifoso è un reale e incombente pericolo - hanno sottolineato nel corso di una riunione a Latina i rappresentanti di una settantina di gruppi ultras - tra cui quelli di Roma, Lazio, Juventus, Udinese, Milan, Fiorentina, Siena, Reggina, Udinese, Bari - e per questo è necessario batterci per i nostri diritti, per la nostra libertà e per la nostra passione". Come prima mossa i tifosi hanno organizzato una manifestazione a Roma il 5 settembre (il campionato si ferma per la partita della Nazionale) nei pressi dello stadio Olimpico: nella capitale arriveranno da diverse città italiane con l'obiettivo di trovare una linea comune su cui muoversi nel prosieguo del campionato. E si sta studiando l'ipotesi di uno sciopero delle curve. "Dobbiamo restare tutti univocamente fuori dallo stadio - è stato detto a Latina - con un unico striscione, accanto ai nostri fratelli diffidati che, con la Tessera del tifoso, non potranno mai più accedere a un impianto sportivo".

focolai di violenza — Ma non è soltanto la reazione alla Tessera a preoccupare gli investigatori: secondo le più recenti analisi del Viminale sono ancora 450 i gruppi ultras violenti di cui 234 politicizzati e, tra questi, 61 (nel 2008 erano 58) hanno forti legami con movimenti di estrema destra e 28 sono vicini a formazioni radicali di sinistra. Anche in questo campionato, confermano gli analisti, le tifoserie che saranno seguite con maggiore attenzione sono quelle di Roma, Lazio e Napoli, oltre al alcuni gruppi isolati tra gli ultras di Milan, Inter, Juve e Atalanta. E non è un caso che la prima decisione del Comitato di analisi sulla sicurezza delle manifestazioni sportive del Viminale, sia stata quella di vietare in occasione della prima di campionato la trasferta dei tifosi romanisti a Genova e di quelli bergamaschi a Roma. Restano poi i problemi storici, fra cui la battaglia a tutto campo contro le forze di polizia, da anni ormai i veri nemici di tutti i gruppi organizzati tanto che i servizi segreti, nell'ultimo rapporto consegnato al Parlamento, hanno ribadito che la "contiguità" tra "frange di tifo organizzato ed estremismo politico" è caratterizzata da una "forte avversione nei confronti delle forze dell'ordine" che lascia "ipotizzare, in qualche caso, anche disegni preordinati".

cosi' maroni in conferenza stampa — Il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, nel corso della conferenza stampa di Ferragosto tenuta al Viminale al termine della riunione del comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza, ha annunciato di aver firmato una circolare che contiene disposizioni per la stagione calcistica 2009-2010 nella quale prevede che tutte le società di calcio "dovranno garantire la tessera del tifoso a chi la chiederà". Entro il 31 dicembre, ha spiegato il responsabile del Viminale, le società di serie A, B e la lega Pro, dovranno garantire delle "’corsie dedicate" negli stadi per i possessori della tessera del tifoso e dei loro familiari o accompagnatori". A partire dal 1 gennaio 2010, ha poi aggiunto Maroni, le società potranno vendere o cedere a qualsiasi titolo i tagliandi riservati ai settori ospiti esclusivamente ai possessori della tessera del tifoso. Si tratta di misure coercitive, ha sottolineato Maroni, che servono a vincere quelle resistenze di quelle società che ancora sembrano avere difficoltà ad adeguarsi. A partire dal prossimo primo gennaio dunque gli appassionati di calcio potranno seguire la loro squadra in trasferta solo se muniti della tessera del tifoso.

http://www.gazzetta.it/Calcio/SerieA/16-08-2009/ultras-contro-tessera-tifoso-501052813868.shtml
E se non c'e la mandano per colpa loro, non possiamo vedere le partite che roba:wall:wall
 

mrklaus

Primavera
435
0
0
Premesso che non sono un ultras, trovo però ridicole molte argomentazioni che portano gli ultras per non fare questa benedetta tessera. La sola questione che vorrei capire è se veramente uno che ha avuto precedenti in passato non possa averla come sostengono alcuni, perchè francamente quando l'ho fatta io non mi sono stati chiesti precedenti o altro... Ho letto di alcuni gruppi ultras che la stanno mettendo su un principio di incostituzionalità, ma francamente lascerei questi discorsi a Giuristi od Avvocati che ne sanno un po' di piu.
Che vi frega? Avete problemi a consegnare una fototessera, la carta d'identità e il codice fiscale? Se si, il problema non è di Maroni ma vostro che evidentemente avete ragioni per rimanere nell'anonimato...
A me non frega proprio nulla di essere schedato, non ho nulla da nascondere ne ho mai combinato casini pur frequentando da oltre 30 anni gli stadi in casa e in trasferta.
E poi...paura di essere schedati? Ma lo sapete che inconsciamente basta scrivere in un forum come questo su internet e tu "sei già schedato" se vogliono? Indirizzo IP, provider...e poi magari non volete risultare schedati ma fate ugualmente l'abbonamento? perchè fatemi capire l'abbonamento in curva nord lo fate intestato a paperoga? insomma va bene manifestare il dissenso, va bene i sani principi, però io la tessera la faccio. Poi ognuno ovviamente la pensa come vuole ;)
 

EsorGB

Pulcino
97
0
0
Premesso che non sono un ultras, trovo però ridicole molte argomentazioni che portano gli ultras per non fare questa benedetta tessera. La sola questione che vorrei capire è se veramente uno che ha avuto precedenti in passato non possa averla come sostengono alcuni, perchè francamente quando l'ho fatta io non mi sono stati chiesti precedenti o altro... Ho letto di alcuni gruppi ultras che la stanno mettendo su un principio di incostituzionalità, ma francamente lascerei questi discorsi a Giuristi od Avvocati che ne sanno un po' di piu.
Che vi frega? Avete problemi a consegnare una fototessera, la carta d'identità e il codice fiscale? Se si, il problema non è di Maroni ma vostro che evidentemente avete ragioni per rimanere nell'anonimato...
A me non frega proprio nulla di essere schedato, non ho nulla da nascondere ne ho mai combinato casini pur frequentando da oltre 30 anni gli stadi in casa e in trasferta.
E poi...paura di essere schedati? Ma lo sapete che inconsciamente basta scrivere in un forum come questo su internet e tu "sei già schedato" se vogliono? Indirizzo IP, provider...e poi magari non volete risultare schedati ma fate ugualmente l'abbonamento? perchè fatemi capire l'abbonamento in curva nord lo fate intestato a paperoga? insomma va bene manifestare il dissenso, va bene i sani principi, però io la tessera la faccio. Poi ognuno ovviamente la pensa come vuole ;)

La risposta alla tua domanda è si “Il rilascio della tessera del tifoso e' precluso per chi negli ultimi 5 anni ha avuto una condanna anche non definitiva per reati da stadio” questo di suo non sò se sia incostituzionale ma di sicuro è insensato perchè se la mia condanna è stata “espiata” non si capisce per quale motivo debba rimanere fuori dagli impianti sportivi, quindi ciò che sostengono gli ultras, ( e alcune società) non è ridicolo, dovrebbe essere chiaro a tutti che si tratta di una grave incongruenza legislativa, non ci vuole mica il cervello di Marconi per rendersene conto.
Il punto non è avere o meno cose da nascondere, credimi, non sarà certo la tessera del tifoso a scoraggiare eventuali incidenti è perchè dovrebbe poi? Prima di tirare una centra al tifoso avversario mi viene chiesto di “strisciare” nel POS?... Quindi poche palle, il discorso passa semplicemente attraverso l’insana voglia del nostro ministero degli interni di reprimere, schedare, limitare, controllare, osservare, punire, chiunque metta nel tifo per la propria squadra, passione che vada oltra poltrona e popcorn...Tu sono 30anni che frequenti gli stadi e sei contento di questo atteggiamento?....
 

diania

Titolare
2.972
0
0
non è questione di essere favorevoli o contrari. a che serve? i miei dati vengono già presi quando compro il biglietto di una qualsiasi partita o sottoscrivo un abbonamento :nonso

o mi sfugge qualcosa?
 

francescop1023

Utente bannato
752
0
0
premesso che vado poco allo stadio poichè vivo a Roma e quindi a parte le due volte che l'Inter viene qui la seguo altre due/tre volte ogni anno, premesso che non sono un ultras, premesso che vado in tribuna, sono contrarissimo, per il semplice motivo della libertà personale, vero, come qualcuno obietta, che sei schedato lo stesso qualsiasi cosa fai, ma anche i principi dovrebbero significare qualcosa. Lo Stato ha il dovere di perseguire i violenti degli stadi, non attraverso la schedatura di massa ma con metodi mirati e selettivi. Non parliamo poi di ciò che è avvenuto negli ultimi vent'anni ( ma questo è un altro problema) quando la fascia giovane della popolazione ha spostato i suoi interessi e le sue passioni dalla politica, dal sociale, esclusivamente sul calcio, cosa evidentemente incoraggiata dall'alto, ma che ha prodotto il fenomeno Ultras con tutto ciò che ne consegue. Non avendo io grossi problemi in questo senso ( da romano posso vedere l'Inter a Roma) e posso vederla a Milano in quanto suo tifoso ovviamente non la farò, ma credo che i giovani che si spostano in tutta Italia avranno problemi non indifferenti, e comunque il fatto: " non ho nulla da temere, quindi la faccio" è socialmente pericoloso, potrebbe essere esteso a qualsiasi altro settore della società e un comportamento di cui sopra può suonare come un totale cedimento ad uno stato sempre più autoritario
 

patrikc

Bandiera
25.277
1
0
una cagata, come l'osservatorio
perche, se le cose si fanno con testa e logica, allora son sempre benvenute, ma ste cagate imporvvisate e irrazionali sono da 4 mondo
 

mrklaus

Primavera
435
0
0
..Tu sono 30anni che frequenti gli stadi e sei contento di questo atteggiamento?....
semplicemente me ne frego.
Un po' come quando han deciso che non si poteva piu fumare nei locali...per colpa di pochi han colpito tutti. E così è per le trasferte.
Bada ben che il mio punto di vista "va oltre" ai discorsi sulla violenza, è chiaro che con la tessera del tifoso non si risolve nulla.
L'argomentazione che poni te è sensata ma la maggior parte delle critiche che leggo è "non mi va di essere schedato". Ecco questo a mio avviso è una ca@@ata enorme
 

jahjahcity

Prima squadra
577
0
0
io non sono di certo un ultras però sono cmq contrario a sta tessera...
è solo un ulteriore rottura di scatole, per chi vuole andarsi a vedere la sua squadra in trasferta. cioè fino adesso dovevi cmq dare un documento per acquistare il biglietto o no?(almeno io l'ho sempre dato); quindi imho questa tessera serve solo ad aumentare i controlli su di te e ad aumentare il giramento di palle...
Il vero obiettivo è quello di far smontare tutti con tessere, leggi, permessi e cazzi vari, smaronando il tifoso che dopo un po scoppia e allo stadio non andrà +...
cmq estendendo un po di + il discorso sti ***** di politici non stanno facendo altro che proibire, proibire, controllare, reprimere ecc... e noi lentamente ci stiamo abituando a tutto questo senza accorgercene...
 

EsorGB

Pulcino
97
0
0
premesso che vado poco allo stadio poichè vivo a Roma e quindi a parte le due volte che l'Inter viene qui la seguo altre due/tre volte ogni anno, premesso che non sono un ultras, premesso che vado in tribuna, sono contrarissimo, per il semplice motivo della libertà personale, vero, come qualcuno obietta, che sei schedato lo stesso qualsiasi cosa fai, ma anche i principi dovrebbero significare qualcosa. Lo Stato ha il dovere di perseguire i violenti degli stadi, non attraverso la schedatura di massa ma con metodi mirati e selettivi. Non parliamo poi di ciò che è avvenuto negli ultimi vent'anni ( ma questo è un altro problema) quando la fascia giovane della popolazione ha spostato i suoi interessi e le sue passioni dalla politica, dal sociale, esclusivamente sul calcio, cosa evidentemente incoraggiata dall'alto, ma che ha prodotto il fenomeno Ultras con tutto ciò che ne consegue. Non avendo io grossi problemi in questo senso ( da romano posso vedere l'Inter a Roma) e posso vederla a Milano in quanto suo tifoso ovviamente non la farò, ma credo che i giovani che si spostano in tutta Italia avranno problemi non indifferenti, e comunque il fatto: " non ho nulla da temere, quindi la faccio" è socialmente pericoloso, potrebbe essere esteso a qualsiasi altro settore della società e un comportamento di cui sopra può suonare come un totale cedimento ad uno stato sempre più autoritario
"Come un lago senza fango... Limpido come un cielo d'estate sempre blu..."

Alexander De Large
 

jahjahcity

Prima squadra
577
0
0
premesso che vado poco allo stadio poichè vivo a Roma e quindi a parte le due volte che l'Inter viene qui la seguo altre due/tre volte ogni anno, premesso che non sono un ultras, premesso che vado in tribuna, sono contrarissimo, per il semplice motivo della libertà personale, vero, come qualcuno obietta, che sei schedato lo stesso qualsiasi cosa fai, ma anche i principi dovrebbero significare qualcosa. Lo Stato ha il dovere di perseguire i violenti degli stadi, non attraverso la schedatura di massa ma con metodi mirati e selettivi. Non parliamo poi di ciò che è avvenuto negli ultimi vent'anni ( ma questo è un altro problema) quando la fascia giovane della popolazione ha spostato i suoi interessi e le sue passioni dalla politica, dal sociale, esclusivamente sul calcio, cosa evidentemente incoraggiata dall'alto, ma che ha prodotto il fenomeno Ultras con tutto ciò che ne consegue. Non avendo io grossi problemi in questo senso ( da romano posso vedere l'Inter a Roma) e posso vederla a Milano in quanto suo tifoso ovviamente non la farò, ma credo che i giovani che si spostano in tutta Italia avranno problemi non indifferenti, e comunque il fatto: " non ho nulla da temere, quindi la faccio" è socialmente pericoloso, potrebbe essere esteso a qualsiasi altro settore della società e un comportamento di cui sopra può suonare come un totale cedimento ad uno stato sempre più autoritario
bravo, esattamente ciò che volevo dire io....
 
Alto