Benvenuto!

Registrandoti, potrai mandare messaggi privati agli altri utenti e dialogare con centinaia di tifosi dell'Inter

Registrati adesso è gratis!

Zlatan Ibrahimovic

Clodoveo

Turnover
Registrato
5 Settembre 2011
Messaggi
1.359
Ma qualcuno ha capito cosa va a fare a sanscemo per 5 serate? Canta? Balla? Coconduce? Boh

Parlerà - ovviamente in terza persona - del Mondo di Zlatan, di quanti soldi ha in banca, della sua isola, di quando ha creato il cielo e la terra, di quando Dio gli ha chiesto consigli, etc, etc.

Discorsi che possono interessare giusto lui e qualche idiota di giornalista.
 

ikki

Pallone d'oro
Registrato
13 Dicembre 2012
Messaggi
23.257
Raga un minimo di rispetto per lui comunque. Io se ripenso ancora a quella doppietta di Parma ho i brividi. Mi regaló uno dei più bei giorni da interista.

Rispetto per questo qui?

cVKQWsTze2O0YwZUM12R4HfR5BwN3jt1Vbn3RgQBNVRSxjElTb5W4wxG6J_53gFPeMVIOh-nXmyiqiuYPWO-_9P9s8VP_S8Vml8M-BLuC5onpvg1COCUP0kjer0



Rispetto per "vado in Barcelona per vincere Champions perché in Inter non posso"?

Rispetto per uno che tutte le volte manca di rispetto alla maglia che DAVVERO lo ha reso grande?

No, grazie.

Pagliaccio era e pagliaccio è, anzi, con l'età ed il personaggio di Chuck Norris che si è creato in realtà più va avanti e più peggiora.
 

zamo18

Titolare
Registrato
11 Marzo 2019
Messaggi
3.260
Ho già espresso questo mio pensiero ma volevo di adirlo anche qui
Questo giocatore è diventato di una scorrettezza inammissibile, sulle palle alte prende sempre posizione alzando i gomiti sulle facce degli avversari e mai mai una volta che gli venga fischiato un fallo.
 
Registrato
22 Giugno 2009
Messaggi
3.817
secondo me voleva andare a sanremo da primo in classifica per farsi cantare le lodi da tutti come il dio in terra, l'uomo che ha trasformato il milan, il superuomo...

e invece :dente
 

ferpes

Prima squadra
Registrato
20 Giugno 2020
Messaggi
607
E' normale che volesse andarci da primo in classifica.
Però quando ha firmato il contratto per andare a Sanremo (50K a serata) non aveva ancora rinnovato col milan.
 

Ermes

Titolare
Registrato
30 Gennaio 2012
Messaggi
3.553
Peraltro mi risulta il padre essere stato un cantante itinerante di musica tradizionale bosniaca... hai visto mail che abbia del talento canoro?
 
Registrato
9 Settembre 2014
Messaggi
11.455
Ho già espresso questo mio pensiero ma volevo di adirlo anche qui
Questo giocatore è diventato di una scorrettezza inammissibile, sulle palle alte prende sempre posizione alzando i gomiti sulle facce degli avversari e mai mai una volta che gli venga fischiato un fallo.

Giusto, infatti quando era giovane non ostante sia alto quasi due metri di testa non ne prendeva una. Se non mi sbaglio quando era con noi segnò il suo primo goal di testa in una partita di ChL, ma solo dopo un bel po' ...
 
Registrato
9 Settembre 2014
Messaggi
11.455
Comunque ogni tanto tiro fuori la vecchia PS2 per giocare a PES 6, in attacco abbiamo Ibrahimovic, Cruz, Adriano, Crespo, che roba ragazzi ...
 
Registrato
3 Gennaio 2012
Messaggi
41.322

Nba, LeBron punge Ibra: "Niente politica? L’ha fatta anche lui. Non posso stare zitto contro le ingiustizie"​

James ribatte alle critiche dello svedese del Milan, che parlando della star dei Lakers aveva detto di non capire perché un atleta che diventa famoso debba fare politica

Zlatan chiama, LeBron risponde. Sorride James, a petto nudo dopo aver guidato i Lakers alla vittoria su Portland, quando nella conferenza stampa post partita via Zoom gli viene chiesto se vuole rispondere alle critiche di Ibrahimovic. Lo svedese del Milan aveva detto di non sopportare quando un atleta, raggiunto un certo status, parla di politica. Proprio come fa LeBron, che ha fatto dal tempo del motto “More than an athlete”, più di un semplice atleta, uno dei suoi modi di essere che lo rendono probabilmente l’atleta più famoso del mondo. Uno che le punzecchiature di Zlatan le rispedisce al mittente. Con classe e un sorriso.

IL PRECEDENTE​

“Divertente che queste parole vengano da lui, perché nel 2018 in Svezia ha fatto le stesse cose” dice LeBron, arrivato evidentemente preparato. “Non era stato lui, quando era tornato in patria, a dire che sentiva un certo tipo di razzismo in campo solo perché il suo cognome era diverso da quello degli altri? Era lui, giusto?” dice senza mai nominare Ibrahimovic, ma arrivando dritto al bersaglio. Zlatan nel 2018 aveva accusato la stampa svedese di non risparmiargli critiche, a volte andando anche oltre: “E’ razzismo sistematico, non diretto ma sistematico. Se possono scegliere tra difendermi e attaccarmi, scelgono di attaccarmi - aveva accusato Ibra -. Lo fanno perché mi chiamo Ibrahimovic e non Andersson o Svensson. Se mi chiamassi Andersson o Svensson, credetemi, mi difenderebbero a prescindere, anche se rapinassi una banca. Mi difenderebbero e basta, perché quello che ho fatto io non l’ha mai fatto nessuno”.

MORE THAN AN ATHLETE​


LeBron rilancia: “Sono la persona sbagliata da criticare perché parla di politica senza saperne niente. Mi preparo prima di parlare, i miei commenti arrivano da una mente molto educata”. Poi aggiunge. “Non c’è modo che io stia zitto, che mi limiti allo sport: capisco quanto sia potente la mia voce, quanto usando la mia piattaforma possa aiutare a combattere le ingiustizie, quelle che vedo nella mia comunità. Ho i 300 ragazzi della mia scuola di Akron a cui pensare, che vedono ingiustizie ogni giorno. Hanno bisogno di una voce, e io voglio essere la loro voce”. LeBron cita anche Renee Montgomery, l’ex stella Wnba da ieri una dei tre proprietari delle Atlanta Dream. La squadra era di proprietà di una candidata repubblicana per il Senato Usa che aveva criticato le giocatrici per il loro impegno sociale. Le giocatrici da quel momento hanno abbracciato e sponsorizzato il candidato avversario: era nettamente indietro nei sondaggi quando l’hanno fatto, ha finito per vincere le elezioni. “Chiedete a lei cosa sarebbe successo se fossi stato zitto” ha detto LeBron, che durante le elezioni ha lanciato una compagna in collaborazione con Michelle Obama per promuovere il voto e aiutare le persone a destreggiarsi nei meandri della burocrazia americana per poterlo esercitare.


ibra ha perso un altra occasione per evitare una figura di merda planetaria.
 

Wootan

Titolare
Registrato
11 Settembre 2005
Messaggi
3.011
Grande Lebron , lui parla di politica e societa xche ' sa quel che dice ,e' interessato e si prende la responsabilita del suo immenso ruolo pubblico.Tutti noi ne abbiamo il diritto.
La verita' e' che i calciatori nel 90% dei casi si nascondono dietro questa frase fatta xche sono ignoranti come capre e completamente disinteressati dei problemi sociali
 

Wootan

Titolare
Registrato
11 Settembre 2005
Messaggi
3.011
E cmq io lo dico tra 15 20 anni lebron diventa presidente...se l hanno fatto reagan e trump...