Riforma Serie A

no assoluto hai playoff ,immagino x esempio questo ultimo anno che invece di essere campioni ce la dobbiamo rigiocare dopo una maratona ,sarebbe un incubo .
c'è anche da dire che con i playoff non imposti la stagione nello stesso modo a livello sportivo... l'anno scorso abbiamo fatto l'ultima parte in una specie di apnea psicofisica che in caso di playoff ci saremmo tranquillamente risparmiati, per poi dare il meglio dopo

Questa cosa sarà infattibile.
Chiamasi legge del mercato.
ma infatti la vera soluzione per un calcio migliore sarebbe la rivoluzione che porta all'abolizione del libero mercato ❤️
 

Dobon

Vice capitano
c'è anche da dire che con i playoff non imposti la stagione nello stesso modo a livello sportivo... l'anno scorso abbiamo fatto l'ultima parte in una specie di apnea psicofisica che in caso di playoff ci saremmo tranquillamente risparmiati, per poi dare il meglio dopo

L'anno scorso, con i playoff, lo scudetto non lo avremmo mai vinto.
Mai.

Il ritorno con i gobbi credi sia abbastanza esplicito cosa sarebbe successo.

Un campionato tendenzialmente dominato e vinto nonostante i 20 rigori ai bilanelli.

Poi arriva la semifinale voi gobbi, e tac.... Arbitro che vede cose strane e si ritira a fine anno.

E intanto tu perdi un campionato su cui avevi una ventina di punti sulla seconda

ma infatti la vera soluzione per un calcio migliore sarebbe la rivoluzione che porta all'abolizione del libero mercato ❤️

E poi avresti sponsorizzazioni sul giocatore di aziende indirettamente collegate. ( Senza voler andare a ipotizzare pagamenti in nero)

Se quindi ora più o meno seguono un bozza di costi/ricavi, poi tutto sarebbe falsato in maniera tragicomica.

La realtà è che chi vuole cambiare gli rode il culo che non siamo più al top come possibilità di investimenti.

Perché ti assicuro che quando eravamo noi ( una ventina di anni fa) a poter comprare come non ci fosse un domani i Ronaldo, Vieri, crespo, ecc... Tanto alla fine il pres. ripianava costantemente, a nessuno gli sarebbe venuto in mente di cambiare alcunché di tutto ciò.

La ruota è girata.
E credo che il calcio rispetto a 20 anni fa, ha avuto una crescita a livello mondiale più che il contrario.
 

Dobon

Vice capitano
Ah, la legge del mercato definisce anche il ricorso a prestiti finanziari concessi allegramente, il sistematico aggiustamento "creativo" dei bilanci attraverso operazioni falsate, la richiesta al governo di avere agevolazioni che non esistono per altri settori e altre aziende. Ma non farmi ridere


Nel mondo Reale, tutto quello che hai scritto, tranne il secondo punto. ( A meno di non voler rischiare il penale se vai troppo oltre)

Ovviamente è più o meno facilitato a seconda del cognome che porti.
 

Dobon

Vice capitano
Campionato a 18 squadre dovrebbero gia imporlo dalla prossima stagione

playoff scudetto cagata pazzesca, cacciare ADL e chi ha queste idee

playout invece si potrebbe introdurre


Anche i playout sono sbagliati.

Non capisco il perché una che si è "salvata" con 13 punti di distacco deve ancora rischiare di andare in serie b.
 
L'anno scorso, con i playoff, lo scudetto non lo avremmo mai vinto.
Mai.

Il ritorno con i gobbi credi sia abbastanza esplicito cosa sarebbe successo.

Un campionato tendenzialmente dominato e vinto nonostante i 20 rigori ai bilanelli.

Poi arriva la semifinale voi gobbi, e tac.... Arbitro che vede cose strane e si ritira a fine anno.

E intanto tu perdi un campionato su cui avevi una ventina di punti sulla seconda

Ribadisco che comunque non ha senso prendere le partite della scorsa stagione e fare ipotesi sui playoff. non si sono giocati i playoff, i giocatori scendevano in campo pensando di essere dentro a un campionato, le squadre si sono organizzate per un campionato, i preparatori hanno ragionato in ottica campionato, ecc...

Non sono argomentazioni valide


Piuttosto si può dire: per fare i playoff non puoi avere una regular season da 38 partite e dei playoff da 5 partite, magari 7 se ci metti gli ottavi. In Nba si giocano 82 partite di RS ma poi ci sono fino a 27 partite di playoff per una squadra

Un'eventuale riforma per i playoff dovrebbe essere fatta in modo molto più profondo, come una stagione regolare più corta di quella attuale e dei playoff che magari vanno oltre il format andata-ritorno, introducendo ad esempio la bella. E dovrebbero arrivarci almeno la metà delle squadre, tipo 8 su 16


E poi avresti sponsorizzazioni sul giocatore di aziende indirettamente collegate. ( Senza voler andare a ipotizzare pagamenti in nero)

Se quindi ora più o meno seguono un bozza di costi/ricavi, poi tutto sarebbe falsato in maniera tragicomica.

La realtà è che chi vuole cambiare gli rode il culo che non siamo più al top come possibilità di investimenti.

Perché ti assicuro che quando eravamo noi ( una ventina di anni fa) a poter comprare come non ci fosse un domani i Ronaldo, Vieri, crespo, ecc... Tanto alla fine il pres. ripianava costantemente, a nessuno gli sarebbe venuto in mente di cambiare alcunché di tutto ciò.

La ruota è girata.
E credo che il calcio rispetto a 20 anni fa, ha avuto una crescita a livello mondiale più che il contrario.

mi sa che non hai capito a cosa facevo allusione...
 

Serie A, il format a 18 squadre convince poco. Meno partite significa meno soldi​

Non trova sostenitori pure l'ipotesi playoff. Oggi la questione arriva in Federcalcio: Gravina cerca di trovare una linea comune​


tutti a lamentarsi di un calendario che non concede pause quindi dannoso per la salute degli atleti, poi al dunque quasi tutti si tirano fuori.
ipocrisia allo stato puro.
 

Serie A, il format a 18 squadre convince poco. Meno partite significa meno soldi​

Non trova sostenitori pure l'ipotesi playoff. Oggi la questione arriva in Federcalcio: Gravina cerca di trovare una linea comune​


tutti a lamentarsi di un calendario che non concede pause quindi dannoso per la salute degli atleti, poi al dunque quasi tutti si tirano fuori.
ipocrisia allo stato puro.

Il problema sono le nazionali in mezzo alle palle durante l'anno non i campionati a 20.
 

Stadi aperti a metà, presidenti in rivolta: “Presa in giro”. E il 50% vale solo per la Juve​

Il DPCM parla di un metro di distanza tra tifosi e negli impianti i seggiolini sono ravvicinati. Per distanziare tutti la capienza reale sarebbe attorno al 30%​

Il 50% degli stadi aperti ai vaccinati. Questa è stata la decisione del Governo e non era già piaciuta ai club di Serie A. Figuriamoci quando hanno capito dal nuovo DPCM che in realtà la capienza per gli stadi è di poco superiore al 30%. Il decreto prevede il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro. Negli stadi italiani però i seggiolini sono ravvicinati. Per mantenere i tifosi a un metro l’uno dall’altro, bisognerà lasciare due posti vuoti, non uno solo.

Questo porta a un’occupazione effettiva del 33%. Vale per San Siro, Olimpico, Franchi, San Paolo. Tra le “grandi” solo la Juventus potrà garantire il 50% della capienza grazie alle sedute più larghe dell’Allianz Stadium, non a caso l’unico moderno e costruito recentemente", spiega TuttoSport. Dunque al 50% dei tifosi presenti allo stadio durante le proprie gare casalinghe potrebbe arrivare solo la Juventus.
La FIGC e la Lega Calcio hanno chiesto al Governo di rivedere la previsione del metro di distanza per arrivare in tutti gli stadi effettivamente al 50% della capienza. Gravina e Dal Pino hanno già stabilito i primi contatti. I presidenti e i rappresentanti dei club hanno visto la decisione come una presa in giro. Quello che non si riesce a capire è perché venga promossa l'importanza del vaccino se poi si continua a parlare di distanza anche nei luoghi all'aperto e nonostante da tempo sia stato abolito all'aperto, in spazi vuoti, anche l'uso della mascherina.
Il Green Pass e la vaccinazione sono sempre state considerate dalla Serie A come un mezzo per portare i tifosi allo stadio e nello stesso tempo per promuovere la somministrazione del vaccino. Per questo si parlava di capienza al 75% o addirittura al 100%.
 
siete convinti che con 18 squadre vinciamo lo scudetto? Le squadre giocano con il sangue all'occhio
nel 2002 atalanta e chievo non ci hanno lasciato neanche un punto
 

Stadi aperti a metà, presidenti in rivolta: “Presa in giro”. E il 50% vale solo per la Juve​

Il DPCM parla di un metro di distanza tra tifosi e negli impianti i seggiolini sono ravvicinati. Per distanziare tutti la capienza reale sarebbe attorno al 30%​

Il 50% degli stadi aperti ai vaccinati. Questa è stata la decisione del Governo e non era già piaciuta ai club di Serie A. Figuriamoci quando hanno capito dal nuovo DPCM che in realtà la capienza per gli stadi è di poco superiore al 30%. Il decreto prevede il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro. Negli stadi italiani però i seggiolini sono ravvicinati. Per mantenere i tifosi a un metro l’uno dall’altro, bisognerà lasciare due posti vuoti, non uno solo.

Questo porta a un’occupazione effettiva del 33%. Vale per San Siro, Olimpico, Franchi, San Paolo. Tra le “grandi” solo la Juventus potrà garantire il 50% della capienza grazie alle sedute più larghe dell’Allianz Stadium, non a caso l’unico moderno e costruito recentemente", spiega TuttoSport. Dunque al 50% dei tifosi presenti allo stadio durante le proprie gare casalinghe potrebbe arrivare solo la Juventus.
La FIGC e la Lega Calcio hanno chiesto al Governo di rivedere la previsione del metro di distanza per arrivare in tutti gli stadi effettivamente al 50% della capienza. Gravina e Dal Pino hanno già stabilito i primi contatti. I presidenti e i rappresentanti dei club hanno visto la decisione come una presa in giro. Quello che non si riesce a capire è perché venga promossa l'importanza del vaccino se poi si continua a parlare di distanza anche nei luoghi all'aperto e nonostante da tempo sia stato abolito all'aperto, in spazi vuoti, anche l'uso della mascherina.
Il Green Pass e la vaccinazione sono sempre state considerate dalla Serie A come un mezzo per portare i tifosi allo stadio e nello stesso tempo per promuovere la somministrazione del vaccino. Per questo si parlava di capienza al 75% o addirittura al 100%.
No ma scusate se san siro ospitasse il 50% della capienza sarebbero circa 40 mila persone. 40 mila persone non hanno 1 metro di distanza? Ma non diciamo cazzate
Piuttosto rinunci a un centinaio di posti ma mica da 50 al 30 %
Assurdo
 
per quanto riguarda rispondendo a @hernan 87 prova a guardare ulivieri cosa fa quando il parma sbaglia il tiro del 3 a 2 nella seconda giornata
oppure quando mazzone sia all'andata che al ritorno affermò che non meritavamo di vincere
se ci fosse stato un carismatico come josè le cose sarebbero andate diversamente
cuper era uno che non parlava troppo
ci pensava moratti
per esempio per quanto riguarda i due rigori dati alla roma col venezia
alla fine anche sacchi ci difese
 
xche' scusa questo ultimo anno ti sei annoiato?
pensa se alla fine con +12 dalla seconda ci perdavamo lo scudo hai playoff x colpa di un arbitraggio ,cosa piu che probabile se ci fosse di mezzo la merdentus.
uhhhhh.. dire che mi sono annoiato e' un eufemismo, non c'erano neanche i tifosi allo stadio... era meglio di niente oh, ma immagina come era agli altri..
 

Notizie Inter

Alto